I processi di localizzazione di HubSpot vanno a gonfie vele grazie a DeepL

Quale ruolo svolge la traduzione automatica nel marketing internazionale? E quali sono le migliori strategie di localizzazione? Per trovare la risposta a queste e altre domande, scarica il nostro rapporto (in inglese). 


I punti essenziali: 

  • HubSpot, colosso del CRM, vanta oltre 75 000 contenuti web, molti dei quali devono essere localizzati in tempo reale. 

  • Stare al passo con i contenuti in costante crescita richiede traduzioni rapide e in più lingue, con tutte le difficoltà del caso. 

  • HubSpot ha ottimizzato i suoi processi di localizzazione tramite servizi di traduzione automatica come quello di DeepL. 


La tua azienda opera a livello globale? Se sì, come fa a risultare accattivante a un pubblico così variegato? Non è l’unica ad affrontare questa sfida. In un mondo sempre più globalizzato, la soluzione per comunicare con clienti di lingue, culture e Paesi diversi è la localizzazione.  

Rendendo disponibili i contenuti in più lingue, la localizzazione aiuta le aziende a interfacciarsi con i clienti più disparati, così da riscuotere successo anche a livello internazionale. Abbiamo perciò condotto uno studio sull’impatto della localizzazione sulle aziende, da cui abbiamo tratto un rapporto intitolato The state of translation and localization in 2023-2024: insights, challenges, and opportunities (disponibile in inglese). È emerso che, secondo il 75% degli analisti di mercato in Francia, Germania, Giappone e Stati Uniti, i contenuti localizzati aumentano notevolmente il coinvolgimento dei clienti.

HubSpot, fornitore leader di strumenti CRM (Customer Relationship Management), vanta una grande esperienza nella localizzazione. Integrando la traduzione automatica avanzata di DeepL, HubSpot può ora fornire contenuti di alta qualità in più lingue a una velocità mai contemplata prima. Grazie a DeepL, quindi, HubSpot ha rivoluzionato la propria strategia di localizzazione, riuscendo a stare sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza. Continua a leggere per scoprire nel dettaglio come.  

La sfida: contenuti in rapida evoluzione 

Illustrazione raffigurante il processo di traduzione e la localizzazione di contenuti per i mercati internazionali

HubSpot possiede e gestisce un numero impressionante di contenuti web, tra landing page, blog e molto altro. Con oltre 175 000 clienti in 100 Paesi, HubSpot deve localizzare con precisione per raggiungere in modo efficace tutti i suoi mercati. Come se la mole di nuovi contenuti non bastasse, deve anche gestire in tempi brevi gli aggiornamenti dei contenuti già pubblicati in oltre 40 lingue. 

Ecco perché HubSpot ricorre a Mova, un sistema sviluppato internamente che funge da repository centrale e combina le funzioni di strumenti quali Slack, Jira, Figma e Workato.  

Mova permette a HubSpot di monitorare i propri contenuti web in tempo reale: non appena occorre localizzare qualcosa, viene subito creato un processo automatizzato. Ma qual è il segreto dietro l’ottima localizzazione di HubSpot? Il suo asso nella manica sono i servizi di traduzione automatica a cui si affida, tra cui DeepL e ModernMT.  

La soluzione: la traduzione automatica 

Alimentate da reti neurali e da un’intelligenza artificiale all’avanguardia, le traduzioni di DeepL non solo sono altamente precise, ma suonano anche autentiche. HubSpot può quindi sfruttare il nostro servizio per tradurre qualsiasi tipo di contenuto. 

L’integrazione di DeepL su Mova consente a HubSpot da un lato di tradurre contenuti singolarmente, dall’altro di impostare un processo automatico che si avvia ogni volta che viene apportata una modifica al testo originale. 

Grazie a DeepL, HubSpot ha consolidato i suoi processi di traduzione a livello internazionale e ora pubblica contenuti multilingue più velocemente che mai. Tra i vantaggi spicca il carico di lavoro ridotto per il team di localizzazione, che può così dedicarsi a compiti più importanti.  

HubSpot può comunque ottimizzare i processi di localizzazione in base alle prestazioni dei contenuti: a un post del blog di particolare successo, ad esempio, può essere assegnato un flusso di lavoro che includa la revisione umana oltre alla traduzione automatica, garantendo la massima qualità solo dove è davvero richiesta. 

 

Gli sviluppi tecnologici aprono nuove strade 

Illustrazione di un documento che rappresenta come la localizzazione di contenuti permette di raggiungere un pubblico internazionale nel mercato globale

L’impegno di HubSpot è innegabile e la qualità della sua localizzazione ne è la prova. Dietro questo successo però ci sono diversi fattori, in primis l’alfabetizzazione tecnologica, come spiega Dierk Runne, Senior Manager of Localization and Systems di HubSpot: 

“I team interni di localizzazione devono padroneggiare le nuove tecnologie per affrontare al meglio le sfide del settore. Ovviamente c’è bisogno di qualcuno che implementi queste soluzioni innovative, ma non deve essere per forza un team ingegneristico interno. In base alle proprie esigenze, affidarsi a terzi o trovare una soluzione low-code o no-code può rappresentare una valida alternativa.” 

Dierk consiglia anche di lavorare a stretto contatto con gli altri team e di condividere le conoscenze sulla localizzazione per migliorare la collaborazione e generare ancora più valore.  

Vuoi ottimizzare i processi di localizzazione nella tua azienda? 

HubSpot soddisfa le esigenze dei suoi clienti internazionali integrando DeepL nei suoi processi di localizzazione. È grazie alla traduzione automatica, infatti, che il colosso del CRM riesce a ottimizzare le sue risorse e a produrre contenuti di alta qualità in più lingue.  

Nel panorama globalizzato e in continua evoluzione di oggi, i servizi linguistici basati sull’intelligenza artificiale come quello offerto da DeepL avranno un ruolo sempre più preponderante nella comunicazione multilingue tra aziende e clienti. Per maggiori informazioni sull’importanza della traduzione automatica nel marketing internazionale, scarica il nostro rapporto (in inglese).